Regno Unito: Brexit, Covid & Passaporto

L’accordo raggiunto tra l’Unione Europea ed il Regno Unito in merito alla Brexit mette fine alla libera circolazione tra l’isola e il Vecchio Continente.

Per entrare nel Regno Unito per i cittadini italiani (bambini compresi) dal 1 Ottobre 2021 è necessario presentare un passaporto valido per l’intera durata del soggiorno.

I cittadini EU, EEA e i cittadini svizzeri possono viaggiare nel Regno Unito per vacanze o viaggi brevi senza bisogno di visto. Quanti vorranno soggiornare nel Regno Unito per un periodo superiore ai tre mesi, per ragioni di lavoro o studio, dovranno richiedere un visto.

Il governo introdurrà le autorizzazioni elettroniche di viaggio (ETA) anche per i visitatori e i passeggeri in transito nel Regno Unito che attualmente non hanno bisogno di un visto per soggiorni brevi o che non hanno già uno stato di immigrazione prima del viaggio.

Il governo del Regno Unito consiglia ai visitatori che entrano nel paese di stipulare un’assicurazione di viaggio per gli eventuali costi sanitari che dovessero sostenersi in loco.

Nelle 48 ore antecedenti all’arrivo nel Regno Unito dall’estero i visitatori devono completare un modulo di localizzazione dei passeggeri per fornire al governo del Regno Unito i loro contatti e informazioni sul loro soggiorno.