Divieto di “tablet” on board

Giunge dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna un’importante novità in merito alle misure di sicurezza per i voli provenienti dal Medio Oriente, dal Nord Africa e dalla Turchia: ai passeggeri sarà vietato tenere in cabina dispositivi elettronici più grandi di uno smartphone, che dovranno essere imbarcati all’interno del bagaglio da stiva. Diventa di fatto vietato introdurre nella cabina dell’aeromobile dispositivi di uso comune come tablet e laptop.

Attualmente Stati Uniti e Regno Uniti applicano le nuove regole in maniera leggermente diversa.

Il divieto deciso dal Regno Unito si applica a tutti i passeggeri provenienti da Turchia, Libano, Giordania, Egitto, Tunisia e Arabia Saudita; riguarda sei compagnie aeree britanniche – tra cui British Airways e EasyJet – e otto compagnie straniere che operano su quelle tratte. Il divieto non è invece valido per i passeggeri provenienti da quei paesi ma che hanno cambiato aereo facendo scalo in un altro paese non incluso nel divieto.

Gli Stati Uniti hanno invece deciso il divieto di trasporto dei dispositivi elettronici per i passeggeri provenienti da 10 specifici aeroporti in otto paesi, e non quindi da altri aeroporti negli stessi paesi: Casablanca (Marocco), Istanbul (Turchia), Cairo (Egitto), Amman (Giordania), Jeddah (Arabia Saudita), Riyadh (Arabia Saudita), Kuwait, Doha (Qatar), Abu Dhabi (Emirati Arabi), Dubai (Emirati Arabi).

Le nuove regole sono tecnicamente già in vigore ma le compagnie aeree avranno qualche giorno di tempo per adeguarsi. Da entrambi i divieti sono esclusi i dispositivi medici e i membri del personale di bordo.

Il divieto riguarda tutti i dispositivi elettronici con dimensioni maggiori di 16cm x 9,3cm: quasi ogni dispositivo più grande di un normale smartphone dovrà essere imbarcato in stiva insieme ai bagagli ingombranti e passare attraverso il check-in delle valigie. Computer portatili, tablet, e-book, lettori dvd da viaggio, macchine fotografiche e altri prodotti simili saranno proibiti nella cabina passeggeri, mentre sarà possibile portare insieme al bagaglio a mano la maggior parte degli smartphone.

Al momento l’Italia non ha adottato queste restrizioni: è in atto un processo di valutazione ma ad oggi non è stato deliberato alcun divieto.