Stati Uniti, norme di ingresso per cittadini italiani

Per i cittadini italiani che si recano negli Stati Uniti per turismo per un periodo massimo di 90 giorni è sufficiente il passaporto (con data di scadenza successiva a quella del rientro in Italia) e l’autorizzazione ESTA approvata. 

L’autorizzazione ESTA è una pre-autorizzazione elettronica della durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, che permette di imbarcarsi su di un mezzo aereo o navale diretto verso gli Stati Uniti senza dover richiedere un visto. L’Italia fa infatti parte di un elenco di Paesi i cui cittadini possono possono entrare negli Stati Uniti per motivi di affari e/o turismo per soggiorni non superiori a 90 giorni senza dover richiedere un visto d’ingresso. L’ESTA non è quindi un visto: si tratta di una procedura alternativa, semplificata e più economica che deve deve essere presentata entro 72 ore prima della partenza. Sono esclusi dal programma ESTA (e dovranno quindi richiedere un visto) alcune tipologie di passeggeri, ad esempio: coloro in possesso di doppia cittadinanza di Iran, Iraq, Siria e Sudan, oppure coloro che si siano recati in Iran, Iraq, Libia, Siria, Somalia, Sudan e Yemen. L’ESTA non garantirà un’automatica ammissione in territorio americano che sarà lasciata alla discrezionalità delle competenti Autorità doganali e di frontiera.

Qualora ci si voglia recare negli Stati Uniti per altre finalità (studio, etc) o per permanenze superiori ai 90 giorni è necessario richiedere preventivamente un visto d’ingresso alle autorità statunitensi. In tutti i casi dubbi si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati).

Nei maggiori scali aeroportuali degli Stati Uniti sono stati introdotti dispositivi per il controllo passeggeri veri e propri “body scanners”, sistemi accurati di controllo elettronico a bassa emissione di raggi X. I passeggeri che non intendano sottoporsi a tale tipo di controllo possono chiedere di essere sottoposti a quello “pat down” (cioè perquisizione fisica manuale). Si consiglia, inoltre, di verificare attentamente la lista degli articoli ammessi o vietati a bordo consultando la compagnia aerea utilizzata.


Per aiutare tutti coloro che necessitano di assistenza per l’ottenimento dell’autorizzazione ESTA abbiamo creato il sito www.estastatiuniti.eu su cui è possibile inserire i propri dati anagrafici, le informazioni del viaggio e procedere direttamente al pagamento della richiesta.


Aggiornamento COVID19: A partire dagli inizi di Novembre 2021 i viaggiatori internazionali completamente vaccinati potranno entrare negli Stati Uniti anche in assenza di una specifica motivazione (quindi anche per turismo). I viaggiatori provenienti dall’Europa che entreranno nel Paese dovranno presentare la prova del vaccino prima dell’imbarco, insieme all’esito negativo di un test per il Covid condotto nei tre giorni precedenti al viaggio. Coloro che sono vaccinati non dovranno effettuare la quarantena e le compagnie aeree, in base alle disposizioni, dovranno raccogliere le informazioni dei passeggeri per facilitare il tracciamento. Le modalità operative sono ancora in fase di definizione.