A spasso per Boston

Boston è una città strana, diversa, inaspettata, sorprendente ma non per questo meno affascinante.

Solitamente viene abbinata ad un viaggio a New York (almeno, per noi, è stato così) e questo mette ancora più in rilievo le differenze tra queste due iconiche città degli Stati Uniti dell’Est.

Boston non è la tipica città americana tutta grattacieli, edifici storici e moderni convivono fianco a fianco in un piacevole equilibrio. Basta allontanarsi qualche centinaio di metri dal centro per imbattersi nella città che abbiamo conosciuto in tanti film e serie tv. Qui è facile sentirsi anche più vicini a casa, passeggiando per la città, infatti, si scorgono molte tracce d’Europa e ci si sente subito a proprio agio.

Il miglior modo per visitarla è senza dubbio a piedi, percorrendo il freedom trail, un percorso che si snoda lungo i principali siti storici della città evidenziato da una lunga fila di mattoncini rossi. Per chi volesse approfondire la propria conoscenza e addentrarsi ancora di più nella storia, potrà partecipare ad uno dei tanti tour organizzati dalle guide locali che, in abiti d’epoca, fanno da ciceroni ai turisti più curiosi.

Per chi è appassionato di architettura o, semplicemente, ama ammirare il paesaggio circostante, è imperdibile il quartiere di Back Bay dove, oltre a boutique e centri commerciali si trovano molti edifici in stile vittoriano. Il quartiere più elegante è invece Beacon Hill con strade in acciottolato e molti scorci ancora illuminati dai lampioni a gas.

Quando l’abbiamo visitata noi, il clima non era dei migliori ma questo non ci ha precluso niente, la consigliamo a tutti coloro che vogliono allontanarsi dal caos e vivere un’esperienza autentica per completare il quadro delle grandi città americane.

Daniela @FibulaViaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.